Matvey Levenstein

Lorcan O’Neill

Vicolo dei Catinari 3, Roma


Vai alla mappa
24 novembre – 13 gennaio 2018Questa mostra è chiusa
Martedì a Sabato 11am–7pm
Opening: Venerdì 24 novembre 2017
Ingresso libero
1 / 7

Levenstein è conosciuto al pubblico per le sue tele dai contorni sfumati che raffigurano nature morte e interni di chiese realizzate nei primi anni 2000 sulla base di fotografie scattate in Italia.

Membro di un gruppo di artisti formatisi alla Yale School of Art (fra cui John Currin, Lisa Yuskavage e Richard Phillips), fin da giovane Levenstein ha coltivato un profondo interesse per la pittura.

L’artista combina la sua straordinaria preparazione tecnica con una ricerca minuziosa sulla tradizione della pittura a olio, che lo ha portato a impiegare un tipo di pittura basato su numerose stesure di colore sovrapposte e la scelta del rame come supporto per alcuni dei suoi lavori. In particolare, il rame, apprezzato dagli artisti fin dall’inizio del XVI secolo per le sue proprietà fisiche ed estetiche, permette a Levenstein una resa pittorica degli effetti di luci e ombre eccezionalmente vivida.

Le tele di Levenstein non enfatizzano tanto il gesto pittorico quanto tendono invece ad assumere un carattere elusivo; sono lavorate lentamente, velatura dopo velatura. La loro superficie è spesso sfumata, rifinita e luminosa, tale da rivelarne l’intensità emotiva.

Per la scelta dei suoi soggetti l’artista attinge a un “archivio personale” di oggetti domestici, costantemente riposizionati per ottenere dinamiche inedite all’interno di una gamma ristretta di soggetti. Le ombre delicatamente colorate e le luci morbide del tramonto (simbolo di malinconia e solitudine) hanno un ruolo preponderante nei lavori di Levenstein. Le opere esposte in mostra sono ritratti, paesaggi e nature morte dipinte principalmente nello studio dell’artista a Long Island, N.Y., fra il 2016 e il 2017.

Matvey Levenstein (Mosca, 1960), vive e lavora a New York City. Cresciuto sotto il regime di Brezhnev, Levenstein abbandona l’URSS nel 1980, vivendo a Vienna e a Roma prima di trasferirsi a Chicago. Levenstein ha conseguito un BFA alla School of the Art Institute of Chicago e un MFA alla Yale University. Levenstein ha esposto in personali e collettive in musei internazionali, fra cui: Modern Art Museum of Fort Worth, Dallas Museum of Art, Miami Museum of Contemporary Art, Drawing Center e White Columns, New York.Ha ricevuto numerosi premi, fra cui il Rome Prize (2003), il Penny McCall Foundation Award (2002) e il Marie Walsh Sharpe Foundation Grant (1998 – 99). Nel 2007 Galleria Lorcan O’Neill ha organizzato la prima personale dell’artista in Italia.

Image Credits 1––7 Courtesy Galleria Lorcan O’Neill
Share