Michel Auder: Roman Variations

Sant’Andrea de Scaphis

Via dei Vascellari 69, Roma


Vai alla mappa
21 febbraio – 8 aprile 2017Questa mostra è chiusa
Martedì a Sabato 11am–6pm
Opening 18 Febbraio 6–9
Ingresso gratuito
1 / 5

Girato durante l’anno di residenza di Michel Auder nella capitale italiana, Roman Variations (1991) è un epico lungometraggio dedicato a Roma. Questo diario di viaggio di cinquanta minuti è un’unica testimonianza della città eterna all’alba dell’era Berlusconiana.

Immagini della collina del Palatino sotto un luminoso cielo blu o del mercato di Campo dei Fiori in una giornata di pioggia, si alternano a frammenti di programmi televisivi italiani dai sommessi accenni erotici. Televisione e vita reale si mescolano, mentre una veduta dell’infinito orizzonte della città è seguita da un primo piano di una cintura elettrostimolante avvinghiata ai glutei di una giovane donna.

L’artista omaggia la magnificenza, il caos e la decadenza di Roma, catturando con il suo occhio sofisticato le paradossali espressioni di questa complessa città.

Pioniere del cinema sperimentale, Auder ha esordito nei primi anni Sessanta come fotografo, iniziando ben presto a esplorare il video come medium artistico per documentare sia la sua vita personale che la New York bohémien e underground. Nel corso degli anni ha girato migliaia di ore di film; gran parte di questi filmati sono stati editati dall’artista molti anni dopo essere stati inizialmente registrati, montati in opere video che variano da sequenze di pochi minuti fino a lungometraggi.

Nato a Soissons (FR) nel 1945, Michel Auder vive e lavora a New York (USA). E’ un membro della Yale University School of Art dal 2005. Nel 2016 è stato selezionato dalla giuria del Berliner Künstlerprogramm des DAAD per una residenza artistica di un anno a Berlino. Quest’anno parteciperà a dOCUMENTA (14) a Kassel e il suo lavoro è stato incluso nella Whitney Biennial del 2014, presso il Whitney Museum of American Art, New York e a dOCUMENTA (13), Kassel. Tra le mostre personali quelle presso la Kunsthalle Basel, Basilea; Portikus, Francoforte; Établissement d’en Face Projects, Bruxelles; Culturgest, Lisbona.

Image Credits 1––5: Courtesy of the artist and Gavin Brown's enterprise New York / Rome. Photo: Roberto Apa.
Share